mercoledì, settembre 17, 2014

 

♪ Dov'è la Vittoria? ♪♪ A Misano, perbacco!


Provando e riprovando, Valentino ha vinto nel Gran Premio di casa (2014 a Misano, 8 km da Tavullia).
Così a noi riccionesi piace vederlo: con il sole in faccia, davanti alla folla dei suoi sostenitori in festa.
È tempo che alla Ferrari studino accuratamente come ha fatto, per (ri)salire sul primo gradino del podio.


Purtroppo alla gara successiva Valentino è subito passato dalle stelle… alle stalle, anzi barelle.
Ma non finisce qui: in Australia invece l'artista, anzi il dottore di Tavullia è risultato primo dopo una gara combattutissima ed esaltante. E pensare che da anni vari critici lo dichiaravano vecchio e finito. In definitiva a Valencia ha persino riproposto una pole position, assicurandosi pure il secondo posto assoluto in classifica, risultando quindi dopo il marziano, ma comunque primo tra gli umani di moto GP.

29.03.2015 Qatar. Nel primo gran premio di Moto GP 2015 ancora una volta Valentino vince in modo superlativo. La classe non è acqua, in definitiva, ma buon vino che migliora invecchiando. Poi, due Ducati sul podio, tutto tricolore: non si può chiedere di più.

12.04.2015 Texas. Questa volta Marquez non perdona, ma neppure Dovizioso. Valentino si deve accontentare del gradino più basso del podio, sempre meglio che niente su questo circuito.

19.04.2015 Argentina. Contro tutte le previsioni della vigilia, Valentino, da vero gladiatore s'impone su Marquez (che cade a terra) all'ultimo giro. Dovizioso secondo.

03.05.2015 Spagna. Podio con 1° Lorenzo 2° Marquez 3° Rossi. Valentino conserva il primo posto della classifica generale.

17.05.2015 Le Mans. La Honda perde i colpi e Marquez (4°) pure. 1° Lorenzo, 2° Rossi 3° Dovizioso.
Insomma Yamaha e Ducati sono in grande spolvero.

31.05.2015 Mugello. Continua il periodo nero Honda (Marquez cade di nuovo). 1° Lorenzo 2° Iannone 3° Rossi

14.06,2015 Catalogna. Perdura il periodo nero di Marquez. 1°Lorenzo 2° Rossi 3° Pedrosa.
Valentino deve curare il suo punto debole, ossia la qualifica. Altrimenti...

27.06.2015 Olanda. Valentino cala l'Assen e piglia tutto. Pole position e primo posto. Secondo Marquez,
terzo Lorenzo, quarto Iannone. Peccato per Dovizioso, alla fine solo dodicesimo.

12.07.2015 Germania. Resurrezione Honda. Marquez (1°) intrattabile, trascina Pedrosa (2°) per cui Rossi arriva terzo e Lorenzo quarto. Poi Iannone, mentre Dovizioso cade.

09.08.2015 Indianapolis. Ancora Honda migliore nelle qualifiche, con Valentino in crisi. Alla fine, sul podio, 1° Marquez, 2° Lorenzo, 3° Rossi, che riesce a limitare le perdite e conserva il primato in classifica.

30.08.2015 Silverstone. Qualifiche asciutte e gara bagnata. Valentino (chirurgico) vince a mani basse. Marquez cade. 2° Petrucci, 3° Dovizioso. Solo 4° Lorenzo. Insomma, podio tutto italano: l'esperienza e la classe non sono acqua, o meglio, si fanno beffe dell'acqua.
Fra due settimane Rossi gioca in casa, a Misano.

13.09.2015 Misano. Nella serie "Anche i campioni sbagliano" questa è la più brutta gara della Yamaha e della Ducati.
Vince Marquez, Valentino inciampa nel 5° posto, ma guai grossi per Lorenzo, caduto e ritirato.

27.09.2015 Aragon. Infallibile, Lorenzo scappa e vince. Marquez cade, Pedrosa relega al terzo posto un Valentino al 99%.

22.10.2015 I veri campioni sono quelli più spesso baciati dalla fortuna. Sono certo che Valentino saprà ingraziarsi la dea bendata e far suo il decimo mondiale.

17.12.2015 I fatti successivi al 22.10 hanno brutalmente smentito la mia ingenua fiducia nella fortuna, che ha voltato le spalle a Valentino nel modo più incredibile, con le brutture che tutti abbiamo visto e rivisto. Si può dire a posteriori che Rossi ha perso le sue chances mondiali nella gara di Misano. La caduta di Lorenzo era un bieco inganno della sorte, secondo cui "gli dei fanno salire in alto coloro che vogliono annientare" e Valentino c'è cascato in pieno. Nell'ultima gara la dea Sfiga ha puntualmente distolto lo sguardo dai soliti primi in un modo quasi vergognoso: insomma, non c'è giustizia finalmente.
L'unica cosa da fare, è riprovarci nel 2016… Timeo hispanicos quoque dona ferentes.

Etichette: , , , ,


Comments: Posta un commento

<< Home



This page is powered by Blogger. Isn't yours?