martedì, marzo 24, 2015

 

Villa Mussolini, Riccione, dopodomani; anzi, l'altro ieri


Villa Mussolini di Riccione? Fino al 2005 un problema, da allora in poi, una risorsa.



Dal 28 marzo al 26 aprile Villa Mussolini ospita una mostra dedicata all'arte di Tonino Guerra.

L'esposizione sarà inaugurata il 28 marzo. con la collaborazione dell'Associazione Culturale Tonino Guerra. Essa presenta un percorso che prevede sia le opere messe a disposizione dall'Associazione che cura e tiene viva la memoria del Maestro, sia numerosi dipinti provenienti da collezioni private ed esposti al pubblico per la prima volta.

Inoltre mobili, porte, lanterne, video nonchè immagini dai film che lo hanno visto protagonista assoluto come sceneggiatore al fianco di numerosi Maestri del cinema. Frammenti che testimoniano l’attività artistica poliedrica e sterminata di Guerra tramite una moltitudine di scritti, diari, aforismi, pensieri e progetti “sospesi” di cui ci ha fatto dono.
La fontana del Bosco della Pioggia ideata da Tonino Guerra, resta a pochi passi dalla villa e non è stata spostata, per ovvie ragioni economiche.


Orari apertura
mercoledì giovedì venerdì
16,00 -19,00
sabato, domenica e festivi
10,30 – 12,30
15,30 – 19,30

La mostra è a cura dell'Associazione culturale Noi Riccionesi, in collaborazione con l'Associazione Tonino Guerra e l'Istituzione Riccione per la Cultura.

Per informazioni:
tel 339-4878583
Istituzione Riccione per la Cultura
T +39 0541 608321 - 608238 - 608369
e-mail: cultura@comune.riccione.rn.it
www.riccioneperlacultura.it


Etichette: ,


mercoledì, marzo 18, 2015

 

Enigma fotografico


Siete stanchi di Zerovero? Ecco una proposta differente, e forse meno impegnativa.
Un ebook di novelle in italiano sarà il premio riservato a tutti coloro che riusciranno a spiegare e commentare esaurientemente il soggetto di questa immagine fotografica.



Ho ricevuto questa istantanea (datata 2.10.2014) dal sig. Marzio Barelli di Bellinzona, grazie alla mia citazione su questo blog del poeta ticinese Giorgio Orelli. Insieme alla fotografia, questa breve poesia tratta da:
L'ora del tempo, Milano, Mondadori, 1962.


Campolungo

Per una costa già cara ai fagiani
giungo dove non ronzano i beati
su un gran piano venato d'acque appena
rotte, dai margini qua e là
fioriti di piumini come neve.
Una nebbia s'insinua, allontana le vette.
Un'ansia mi caccia.
Mi fermo d'improvviso tra i calcestri
biancheggianti del passo, davanti
a uccelli dal collo di pietra.
Allo sparo
gallinette si levano, dileguano
nella nebbia che ora punge la memoria.



L'immagine ritrae il mimetismo prodigioso di due esemplari di pernice bianca.(Lagopus muta).
Bianca solo d'inverno.

Etichette: , , , ,


lunedì, marzo 16, 2015

 

Alla Ferrari mancò la fortuna, non il valore.



GP Australia 15.03.2015
Guardando il bicchiere, esso appare mezzo pieno, alla luce del risultato di Vettel. Invece il calice pieno di fortuna, quella che arride agli spiriti preparati, è toccato alla Mercedes e pure alla Sauber (che utilizza la power unit Ferrari). Stesso mezzo bicchiere per la Williams, ma ben più scarso per la Red Bull (che due anni fa faceva sfracelli).
Calice tutto vuoto per la Lotus, mentre per la McLaren il bicchiere della fortuna (e del motore) è il più tragicamente asciutto. Il povero Alonso avrà una bella gatta da pelare.



29.03.2015 Al GP della Malesia nulla è mancato: "against all odds" Vettel ha vinto in maniera sbalorditiva.
Ancora più notevole la corsa di Raikkonen, arrivato quarto malgrado si fosse trovato quasi ultimo a partire.
Per riprendere il concetto di "omen nomen" si direbbe che Arrivabene porti ottimamente il suo nome!

12.04.2015 Al GP di Cina si è capito che la Ferrari vince solo se la Mercedes le dà il permesso.
Fatto che stavolta non si è verificato.

19.04.2015 In Bahrain stessa musica, anche se sul secondo gradino c'era ancora una Ferrari.

10.05.2015 Spagna. Idem come sopra, con Vettel abbonato al terzo gradino del podio, mentre Bottas (4°) decreta insuperabile la sua Williams per il povero Raikkonen (5°).

24.05.2015 Montecarlo. Per fortuna Vettel riesce ad ottenere il 2° posto mentre la Mercedes azzoppa Hamilton a vantaggio di Rosberg. Incredibile crollo Williams.

07.06.2015 Canada. Questa volta la Ferrari non può contare sulla fortuna (che è cieca, mentre la sfiga ci vede benissimo). Alla fine 4° Raikkonen e 5° Vettel.

21.06.2015 Austria. Continua la serie nera del Cavallino. Raikkonen non tiene più di due giri, mentre Vettel risulta 4° per un ritardo al pit stop, dietro Massa 3°. Rosberg di nuovo primo, precede Hamilton, il quale non riesce a difendere la pole position.

26.07.2015 Ungheria. Dalle qualifiche sembrava il solito predominio Mercedes, invece con uno scatto felino la Ferrari balza in testa e non molla l'osso. 1° Vettel, 2° Kvyat, 3° Ricciardo e Mercedes fuori dal podio. Alonso prende punt1 per la prima volta!
Insomma sorprese senza limiti.

06.09.2015 Monza. Per una volta le qualifiche Ferrari sono più promettenti della gara. Vince Hamilton
a mani basse. 2° Vettel, 3° Massa redivivo. Rosberg manda arrosto un vecchio motore: dalla serie "Anche i ricchi piangono". Piange anche Raikkonen solo 5°, per aver clamorosamente sbagliato la partenza (ultimo al primo giro).

20.09.2015 Singapore. Impressionante débacle Mercedes sia in qualifica che in gara. Pole e vittoria Ferrari con Vettel 1°, Raikkonen 3°. Hamilton ritirato, secondo il principio "tutto o niente". La faccia terrea e atterrita di Niki Lauda (mostrata dalla regia) è stata la migliore ciliegina sulla torta.

27.09.2015 Suzuka. Imperioso ritorno in vetta delle Mercedes. Vettel si deve accontentare del terzo gradino del podio. Raikkonen 4°. Altri ex-redivivi, minime tracce. Alonso 11° e ben gli sta.

01.11.2015 Messico. Solita doppietta Mercedes, 2 Ferrari da schifo integrale, non si salva neppure Vettel.
Una volta dicevano: in cauda venenum per negare dulcis in fundo, come è stato.

29.11.2015 Finale agrodolce per la Ferrari che festeggia il 3° e 4° posto quasi fosse una vittoria. In definitiva mi sembra che la Mercedes approfitti dei regolamenti così come la Germania abbia a suo tempo approfittato dell'introduzione dell'Euro, secondo l'etichetta "Cicero pro domo sua" ossia a suo favore in modo sempre più dichiarato e sfacciato.
È poi preoccupante vedere nei forum quanto numerosi sono gli Italiani che tifano contro la Ferrari, magari a favore della Mc Laren. Masochisti.


Etichette: , , ,




This page is powered by Blogger. Isn't yours?